Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Italian Dining Diamonds

La mia wishlist

0 articoli
Non hai oggetti nella tua wishlist

Carrello

0 articoli - € 0,00

Spedizione gratuita a partire da €99


Non hai articoli nel carrello.

Acquerello

Nel 1935 Cesare Rondolino sceglie la strada del Risicoltore, continuando il suo percorso di agricoltore in un settore specifico che in quest'area è tradizione sin dal tredicesimo secolo.

Per anni la coltura estensiva è stata il fulcro dell'attività ma nel 1992 il figlio Piero decide di produrre Acquerello, riscattando le vere qualità del riso e riallacciando i rapporti con i consumatori, che fino ad allora erano legati solo alla produzione industriale. Nel 2000 la coltivazione diviene esclusiva della qualità Carnaroli, portando quindi il livello produttivo alla purezza massima.

I terreni di queste zone sono particolarmente fertili per queste colture e la presenza di abbondante acqua fluviale permette la pratica della sommersione, ovvero l'allagamento della risaia, atta a proteggere il seme del riso dagli sbalzi termici e quindi a favorire la nascita delle prime radici. La sede aziendale si trova nel Torrone della Colombara, antica cascina dove si pratica la risicultura dal 1400.

Qui la tecnologia si sposa con la tradizione e le moderne macchine per il controllo laser della dimensione dei chicchi, convivono con il "museo della risaia" dove si possono ripercorrere tutte le tappe storiche di questa tradizione contadina. Slow Food ha scelto questa location per la sede didattica di Università di Scienze Gastronomiche. La tecnica di produzione che rende speciale il riso Acquerello si basa su tre passaggi fondamentali; invecchiamento, volto a far stabilizzare amidi e proteine per mantenere meglio la cottura; la sbiancatura, lenta e delicata che avviene per sfregamento dei chicchi tra loro ed infine la gemmatura.

Quest'ultima permette al riso di tornare in possesso di tutti quei principi nutritivi contenuti nella gemma che altrimenti andrebbero perduti. Il Carnaroli Superfino Acquerello diventa così il "Riso perfetto", consacrato alla grande cucina dai più grandi chef stellati del mondo, vi permetterà di non sbagliare mai un risotto, non rinunciando alle caratteristiche nutrizionali di questo prezioso e sano alimento.

Acquerello invecchiato 7 anni è l'espressione della perfezione che il riso raggiunge dopo una stabilizzazione così lunga. Un'esperienza unica che difficilmente vi farà tornare indietro.



http://acquerello.it
Regione
Piemonte

Proprietà
Famiglia Rondolino

Agricoltura
Convenzionale

Prodotti principali
Riso Carnaroli Superfino

Mappa

3 oggetto(i)

Griglia  Lista 

Imposta ordine discendente

3 oggetto(i)

Griglia  Lista 

Imposta ordine discendente